Dante Farricella fotografo

Ohnesünde, aber mit Händen und Füßen


Caterina dovrebbe lavorare sulla maschera,deporre la maschera dell'indifferenza. Liberarsi degli elementi che rappresentano la costrizione del sistema.  Arriva invece al rivestirsi della maschera, a narrare se stessa nelle gestualità di mani e piedi, e quindi alla fine di vestire la maschera che rappresenta la sua lotta alle ipocrisie patinate della finzione e di una società che ti costringe ad apparire invece che essere.

E la abbandona ... e in questo abbandonare la maschera si riflette il suo fuggire da una società che genera il rifiuto anche delle persone. Fuggire da un lavoro che anche esso è apparenza. Fuggire da relazioni inconsistenti per cercare relazioni semplici come quelle dell'adolescenza. Fuggire dal vivere senza chiedersi chi si è.

Cliccate sull'immagine per far partire la presentazione
Cliccate sul lato destro dell'immagine per andare avanti o con la freccia destra della tastiera.
Cliccate dovunque fuori dell'immagine o sulla X per chiuderla.

torna alla pagina precedente


Dante Farricella
Copyright © 2017 · All Rights Reserved ·